Vinyasa Yoga

Vinyasa yoga la fluidità incontra l’armonia

Che cos’è il Vinyasa yoga

Vinyasa yoga è una disciplina caratterizzata dalla fluidità armoniosa dei movimenti del corpo coordinati al respiro. Questa forma di yoga offre una vasta gamma di benefici per la salute in quanto abbraccia mente, corpo e spirito.

Vinyasa deriva dall’hatha yoga, da cui si differenzia per il passo più veloce e perché le asana (posizioni) sono collegate in sequenza in un flusso armonico e sincronizzate al respiro. Nell’hatha yoga le posizioni sono invece mantenute più a lungo e vengono associate a mantra, visualizzazioni e ad altre tecniche.

L’invenzione del vinyasa yoga si deve a colui che è universalmente riconosciuto come il padre dello yoga moderno, ovvero Tirumbalay Krishnamacharya, maestro indiano molto influente che ha il merito di aver rivisitato e reso conosciuta al grande pubblico una disciplina rimasta per secoli relegata nei monasteri.

Significato del termine

vinyasa yoga a bolognaGeneralmente il termine sanscrito Vinyasa viene tradotto con “posizionare in un modo speciale”, sottolineando il collegamento tra la fluidità dei movimenti e il respiro, con particolare riferimento alla transizione tra le posizioni.

Altre volte Vinyasa viene tradotto con “Presenza” (Vi) nel “cambiamento” (Nyasa). In questo caso, si fa riferimento alla capacità di mantenere un io immutabile, rifugio di pace e stabilità, nonostante i mutamenti che il corpo e la mente subiscono nella pratica del vinyasa, così come nel vortice della vita quotidiana.

Altri ancora traducono il termine con “variazione dei parametri”, che sta ad indicare la variabilità del passo e della sequenza seguita da ogni istruttore. Questa flessibilità consente loro di adattare le lezioni alla propria filosofia.

Il metodo Tristana

Per metodo Tristana si intende l’insieme dei tre elementi su cui focalizzare l’attenzione durante la pratica del vinyasa yoga: la respirazione, la postura o allineamento (bandha) e lo sguardo (dristhi).

La respirazione

Particolare enfasi viene posta sulla respirazione, un elemento fondamentale dello yoga. Gli esercizi di controllo del respiro fanno parte del Pranayama, una pratica che serve ad amplificare la capacità polmonare, permettendo al contempo una miglior irrorazione sanguinga nel corpo.

La respirazione praticata durante gli Asana è detta Ujjayi, o “respirazione vittoriosa”, una tecnica respiratoria che consente alla mente di rilassarsi.

Prendiamo, ad esempio, l’asana Chakravakasana, o “posizione del gatto” dove si inspira mentre la schiena viene inarcata e si espira quando viene distesa.
Mentre si espira si espellono le tossine dal corpo, mentre durante l’inspirazione l’organismo si rifornisce di ossigeno.

Bandha

Bandha, dal sanscrito “legame” è l’allineamento posturale considerato sia a livello fisico che dei chakra, i punti dell’organismo dove scorrono le energie vitali.
Sono tre i bandha corrispondenti ai nostri punti di blocco posturale:

  • Mula Bandha, o fissaggio della radice, localizzato nel pavimento pelvico;
  • Uddhyana Bandha, situato a livello del diaframma;
  • Jaladhara Bandha, o fissaggio della gola, è raggiunto abbassando leggermente il mento mentre si solleva lo sterno.

Alcuni maestri consigliano di praticare i bandha anche quando non si eseguono le asana.

Dristhi

Dristhi, o “visione” in sanscrito, corrisponde a dove si deve dirigere lo sguardo durante le asana, elemento indispensabile per mantenere la concentrazione e l’allineamento del corpo e particolarmente importante nelle posizioni di equilibrio.

In realtà, secondo il vinyasa yoga, c’è un punto dristhi specifico per ogni asana. Ne esistono nove: punta del naso, tra le sopracciglia, ombelico, pollice, mani, piedi, in alto, a destra e a sinistra.

Benefici del vinyasa yoga

La pratica regolare del vinyasa yoga, grazie alla fluidità dei movimenti concatenati e continui, apporta dei benefici cardiovascolari ed è in grado di aumentare la forza muscolare, la resistenza, l’equilibrio e la flessibilità, producendo effetti immediati per la salute, la bellezza e il benessere dell’organismo, ma non solo.

Oltre ad allenare il corpo, durante la pratica del vinyasa yoga acquisiamo una maggiore capacità di concentrazione e impariamo a conoscere noi stessi in profondità, ad essere più sereni e rilassati e a ridurre i livelli di stress.

Per concludere, il vinyasa yoga è una disciplina adatta a tutti che permette di recuperare e migliorare la forma fisica, oltre che di esprimere al massimo le proprie potenzialita. Va però affrontata tenendo conto della propria individualità per renderla più idonea alle esigenze di ciascuno e, come tutte le discipline, richiede regolarità nella pratica per ottenere dei miglioramenti.

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì
18.30
Yoga Vinyasa con musica
per tutti, pratica con con la musica
18.30
19.45
Insegnante Vanessa
Yoga Vinyasa con musicaPratica fluida e dinamica con continuità di movimento associata al respiro
18.45
19.00
19.15
19.30

Mercoledì

  • Yoga Vinyasa con musica
    18.30 - 19.45
Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì
18.30
Yoga Vinyasa con musica
per tutti, pratica con con la musica
18.30
19.45
Insegnante Vanessa
Yoga Vinyasa con musicaPratica fluida e dinamica con continuità di movimento associata al respiro
18.45
19.00
19.15
19.30

Mercoledì

  • Yoga Vinyasa con musica
    18.30 - 19.45
No events available!

Contattami per una lezione di prova o chiamami al 334 30 93 058

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio